Visitare Nara fra cervi e templi antichi

Il bello del Giappone è che puoi partire con tutte le più rosee aspettative ma, una volta laggiù, tutto va ben oltre. A noi è successo quando ci siamo trovati a visitare Nara lo scorso, caldissimo, agosto.

La conoscevamo, un po’ come tutti, per i suoi cervi che scorrazzano liberi nel parco della città. Mai, però, ci saremmo immaginati di trovare una città così ricca di storia e tradizione da lasciarci a bocca aperta. Per questo motivo, se vi trovaste a Kyoto, dovete assolutamente mettere in conto di visitare Nara. In fondo ci si arriva in poco tempo, più avanti vi spiegheremo come, e vi rimarrà nel cuore per sempre!

cervi di nara

D’altronde Nara è una città antichissima. Fu capitale del Giappone dal 719 al 798 ed ancora oggi è considerata la culla della cultura, dell’arte e della letteratura giapponese. Dal 1998 è stata inserita, con merito, fra i patrimoni dell’umanità UNESCO.

Come arrivare a Nara da Kyoto

Arrivare a Nara da Kyoto è semplicissimo. Dalla stazione centrale basterà prendere il treno della linea JR Nara, lo stesso preso per visitare il Fushimi Inari, e scendere alla stazione di Nara. Il viaggio dura circa 45 minuti e costa 710 yen a tratta.

Se vi state chiedendo quanto tempo occorra per visitare Nara vi basterà sapere che noi abbiamo programmato in una sola giornata la mattina al Fushimi Inari e il pomeriggio fino al tramonto a Nara. Una mezza giornata basta per vedere le cose più importanti della città. Ovviamente, più tempo avete a disposizione, maggiori saranno le chicche che potrete scoprire!

giappone abiti tradizioni

Se seguirete il nostro esempio e decideste di visitare Nara in mezza giornata sappiate che tutte le attrazioni sono piuttosto vicine fra di loro e raggiungibili tranquillamente a piedi dalla stazione.

Il parco di Nara e i suoi abitanti

Dalla stazione ci spostiamo subito a piedi in direzione parco di Nara. Per farlo occorre attraversare la via principale della città sulla quale si affacciano negozi e ristoranti tipici. Qui abbiamo gustato due buonissimi Tonkatsu al curry al Cocoichi Curry House, consigliassimo!

Abbiamo continuato a camminare per un’altra decina di minuti prima di imbatterci in decine e decine di cervi che vagavano indisturbati. Ci siamo subito resi conto di essere così arrivati al parco di Nara.

cervi di nara

Dovete sapere che questi cervi, di cui se ne contano oltre 1200 esemplari, sono considerati “Monumento Naturale“. Leggenda vuole che il kami del Santuario di Kashima, tal Takemikazuchi-no-Mikoto, venne invitato al Santuario Kasuga Taisha di Nara e vi arrivò in sella ad una bellissima cerva bianca. Da quel giorno l’animale venne definito sacro perché considerato dei messaggeri dei kami. In passato chi osava fare del male ai cervi veniva punito addirittura con la pena capitale.

I cervi di Nara sono ormai abituati alla presenza umana e, per questo motivo, si fanno avvicinare e toccare come i più teneri dei peluche. E’ anche possibile dare da mangiare a queste adorabile bestiole ma solamente i crackers apposita in vendita nelle bancarelle del parco. Costo 150 yen.

Nara è uno di quei pochi posti al mondo, forse l’unico, in cui l’uomo può interagire in questo modo con animali selvaggi ed è sicuramente un’esperienza da fare una volta nella vita. Noi non avremmo mai e poi mai voluto andare via da quel parco.

Una cosa che ci ha lasciato veramente sbalorditi è stato quando, al tramonto, i cervi si sono riuniti tutti insieme in una radura ad aspettare la notte. Educati e ordinati come solo i giapponesi sanno fare. Uno spettacolo di cui saremo per sempre grati di aver potuto assistere.

Visitare Nara: il tempio Todai-Ji

Se i cervi sono già un’attrattiva che da sola vale il viaggio non da meno è lo splendido patrimonio artistico di questa città. Motivo per cui è impensabile visitare Nara senza dedicare una visita allo splendido tempio Todai-Ji.

visitare nara todai ji
Todai – Ji

Il complesso del Todai-Ji si trova sempre all’interno del parco di Nara ed è uno dei monumenti più importanti, non solo della città, ma di tutto il Giappone. Fu inaugurato nel 752 ed ancora oggi, come allora, è interamente realizzato in legno. Anzi, dopo la ristrutturazione nel XVIII secolo, è ancora più piccolo dell’originale. Insieme ad altri 7 siti di Nara fa parte dei patrimoni dell’umanità UNESCO.

Molti si limitano ad ammirarlo da fuori ma, secondo noi, vale assolutamente la pena pagare il biglietto e visitarlo in ogni suo angolo.

guardiani todai ji

L’accesso al tempio avviene attraverso l’imponente porta Nandaimon, sorvegliata ai due lati dai re guardiani Nio. Le due sculture, dichiarate tesoro nazionale, rappresentano l’Inizio e la Fine ed il loro scopo è quello di protezione contro le influenze maligne.

visitare nara porta Nandaimon
Porta Nandaimon

Superata la porta si entra in quello che è il complesso vero e proprio e la prima sala che si incontra è quella del Grande Buddha. Impossibile restare impassibili davanti alla forza sprigionata da questa statua. Ben 15 metri di altezza per una scultura in bronzo che, per la sua realizzazione nell’VIII secolo, rischiò di mandare in bancarotta l’economia del paese.

visitare nara todaiji grande buddha

La leggenda dell’illuminazione

Una delle colonne all’interno della sala del Grande Buddha è molto celebre per la piccola cavità che si trova alla sua sommità. Leggenda vuole che chiunque riesca a passare attraverso tale buco riceva in dono l’illuminazione. E’ molto divertente osservare i turisti cimentarsi in tale impresa anche se, ovviamente, gli unici a riuscirci sono i bambini!

grande buddha nara

Todai-Ji: informazioni utili per la visita

Il Todai-Ji è aperto tutti i giorni dell’anno ed il costo di entrata è pari a 600 yen. Gli orari vanno dalle 8:00 alle 17:00 da novembre a marzo e dalle 07:30 alle 17:30 da aprile a ottobre.

Visitare Nara: altre attrazioni

Questo dipende da quando tempo avete ancora a disposizione. Molto apprezzati dai visitatori sono il tempio Kofuku-ji con la sua pagoda a 5 piazze oppure il santuario Kasuga Taisha.

Se avete più tempo a disposizione potete, inoltre, prendere il bus n.60 ed in circa quaranta minuti arrivare al tempio Honriu-ji, uno dei più antichi del Giappone e patrimonio UNESCO.

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.