Visitare il Museo Van Gogh: informazioni utili

Non si può pensare di andare ad Amsterdam senza visitare il museo di Van Gogh. Che siate critici d’arte o meno non ha importanza qui. Fra i musei della città questo è sicuramente quello che tutti possono riuscire ad apprezzare di più.

Visitare il museo di Van Gogh non è solo ammirare opere dal valore inestimabile ma soprattutto ripercorrere la tumultuosa vita dell’artista. Dalla nascita fino alla morte attraverso i suoi dipinti e la loro evoluzione artistica.

Sono oltre 200 le tele esposte senza considerare altri cimeli come bozzetti, disegni e le importanti lettere che Vincent era solito scambiare con suo fratello Theo, mercante d’arte. Questo rende il museo dedicato a Van Gogh come il più grande e completo del mondo.

visitare museo van gogh

Visitare il museo di Van Gogh ripercorrendo la vita dell’artista

La mostra è organizzata su 3 piani, per dover di cronaca all’interno, salvo rari spazi, non è consentito scattare foto, e si sviluppa in ordine cronologico.

La prima parte è dedicata al periodo olandese quando Van Gogh celebrava la vita rurale a discapito di quella cittadina. I suoi dipinti di questo periodo sono molto cupi e tenebrosi come dimostrato da il suo celebre “I mangiatori di patate“.

Si prosegue con il periodo parigino. Qui Van Gogh inizia ad usare i toni decisamente più brillanti che da ora in avanti caratterizzeranno le sue opere. Questo cambio di stile fu consigliato dal fratello decisamente più esperto riguardo le tendenze artistiche del tempo. Di questo periodo sono numerosi autoritratti. Non potendosi permettere un modello Vincent usò sé stesso come tale.

visitare il museo di van gogh camera da letto
La camera da letto

La visita si conclude con gli ultimi tre anni di vita dell’artista (1888 – 1890). Il trasferimento in Provenza e la volontaria reclusione in una clinica psichiatrica sono il leitmotiv di questo, ultimo, periodo della sua vita.
Alcune delle sue opere più famose risalgono proprio a questi anni: “La camera da letto“, “Iris” e “I girasoli“.

I Girasoli

Oltre alle opere del grandissimo artista olandese visitare il museo di Van Gogh è anche conoscere l’arte e le amicizie che hanno alimentato e plasmato la creatività del nostro pittore. Non mancano infatti esposizioni di opere di amici di Vincent come Monet e Degas ma anche di altri artisti contemporanei.

Il museo di Van Gogh si trova in quello che possiamo definire il cerchio d’oro dell’arte ad Amsterdam. Questa zona risponde al nome di Museumplein ed oltre al sopra citato ospita anche il Rijksmuseum, il MOCO Museum e lo Stedeljik Museum

Informazioni pratiche per la visita

Per visitare il museo di Van Gogh occorre necessariamente acquistare i biglietti online sul sito ufficiale riservandosi una fascia oraria d’entrata. I biglietti vi arriveranno formato pdf via mail e potrete decidere se stamparli o mostrandoli direttamente da smartphone.

Ovviamente il biglietto è valido esclusivamente per la fascia oraria selezionata con uno scarto di massimo 30 minuti. Non tardate perché l’ingresso potrebbe esservi negato!

L’entrata è gratuita fino ai 18 anni ed hai possessori di Iamsterdam Card. Il costo del biglietto intero è pari a 19,00 euro.

Ricordate di prenotare la fascia oraria anche se fate parte di quelli che hanno diritto all’ingresso gratuito. Se siete possessori della Iamsterdam Card potete prenotare il vostro slot d’entrata collegandovi direttamente a questa pagina. Vi basterà inserire il numero di persone e il codice della relativa Iamsterdam Card.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00 ad eccezione del venerdì che prevede una chiusura speciale alle 21:00. Per Natale e 31 dicembre l’orario di chiusura è previsto per le 17:00 mentre il 1° gennaio l’apertura è posticipata alle 11:00.

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.