Visitare il castello di Praga: istruzioni per l’uso

Sono migliaia le persone che ogni anno decidono di visitare il castello di Praga. Di motivi ce ne sono a bizzeffe, non solo è il castello più grande del mondo, ma è anche il simbolo della città e di tutta la Repubblica Ceca.

Non bisogna aspettarsi però la classica fortificazione fatta di torrioni e mura possenti. Il castello di Praga fu eretto nel 880 d.C. ed è un insieme di sontuosi palazzi, affascinanti chiese e stradine dal sapore medievale.

Vista notturna del Castello di Praga da Ponte Carlo
Vista notturna del Castello di Praga da Ponte Carlo

Chiunque si trovi a visitare la capitale ceca non può esimersi da inserire questa tappa nel proprio itinerario. Ci sono però alcune accortezze da tenere a mente per organizzare al meglio la visita.

L’area del castello è infatti visitabile gratuitamente ma per aver accesso alla maggior parte degli edifici e goderne appieno la bellezza occorre acquistare un apposito biglietto. A tal proposito sono varie le soluzioni attuabili:

Itinerario A:

Comprende l’ingresso a Vecchio Palazzo Reale, Cattedrale di San Vito, esposizione ‘La storia del Castello di Praga’, Basilica di San Giorgio,  Vicolo d’oro e Torre Daliborka,  Torre delle Polveri e Palazzo Rosenberg.

  • Prezzo intero 350 CZK
  • Prezzo ridotto 175 CZK
  • Famiglia 700 CZK

Itinerario B:

Comprende l’ingresso a Vecchio Palazzo Reale, Cattedrale di San Vito, Basilica di San Giorgio, Vicolo d’oro e Torre Daliborka.

  • Prezzo intero 250 CZK
  • Prezzo ridotto 125 CZK
  • Famiglia 500 CZK

Itinerario C:

Comprende l’ingresso all’esposizione ‘La storia del Castello di Praga’ e alla Pinacoteca del Castello di Praga.

  • Prezzo intero 350 CZK
  • Prezzo ridotto 175 CZK
  • Famiglia 700 CZK

Non volendo perdere niente noi abbiamo optato per l’itinerario A. Sono previste anche altre soluzioni per chi volesse visitare solamente alcune delle attrazioni. Vi rimandiamo al sito ufficiale per maggiori informazioni

Vediamo nel dettaglio quali sono gli edifici più importanti di questo straordinario complesso.

Vista notturna del Castello di Praga dalla collina di petrin
Vista notturna del Castello di Praga dalla collina di Petrìn

Visitare il castello di Praga

Cattedrale di San Vito

Solo questa chiesa meriterebbe ampliamente il prezzo del biglietto. E’ sua la sagoma che imponente domina tutta la città e la sua facciata è un capolavoro di arte gotica davanti al quale è praticamente impossibile restare indifferenti.

castello di praga cattedrale di san vito
cattedrale di san vito

La sua costruzione iniziò nel XIV secolo ma soltanto nel 1929 le sue porte furono finalmente aperte. Se gli esterni sono affascinanti non da meno gli interni. In passato era il luogo d’incoronazione dei re di Boemia oggi la cattedrale di San Vito ospita i gioielli della Corona e la tomba di Venceslao IV detto il Re Buono. A catturare tutta la nostra attenzione sono però le vetrate in Art Nouveau di Alfred Mucha e la tomba di San Giovanni Nepomuceno. Un capolavoro barocco realizzato in argento e sormontata da un baldacchino di velluto rosso sorretto dagli angeli.

interno cattedrale di san vito
tomba di San Giovanni Nepomuceno
Tomba di San Giovanni Nepomuceno

Basilica di San Giorgio

Questa piccola chiesa si trova proprio dietro la cattedrale di San Vito e potrebbe quasi passare inosservata se non fosse per la facciata rossa scintillante.

Gli interni sono piuttosto anonimi e sobri in perfetto stile romanico. Resta comunque un monumento da visitare per essere la seconda chiesa più antica della città, fondata nel 920 d.C.

basilica di san giorgio praga

Vecchio Palazzo Reale

Questo edificio era la sede originaria dei principi di Boemia e, inizialmente costruito in legno, è stato nel corso degli anni ampliato e modernizzato fino a diventare l’edificio che possiamo ammirare ancora oggi.

La sala più importante è quella detta “di Vladislav” che, con le sue arcate ogivali, è oggi il luogo in cui si svolgono le elezioni del presidente della repubblica.

vecchio palazzo reale praga

Vicolo d’oro

Grazie alle sue suggestive casette colorate è il luogo più fiabesco di tutto il castello di Praga e, per questo motivo, preso d’assalto dai turisti. Il consiglio è quello di venire la mattina presto per provare a goderselo in solitudine.

Il suo nome deriva dal fatto che, in passato, questa via era abitata prevalentemente da orefici anche se inizialmente qui vi abitavano le guardie del castello.

Nel 1800 le case vennero occupate invece da delinquenti e mendicanti rendendo così per quasi un secolo la zona molto malfamata. La riqualificazione avvenne i primi anni del ‘900 tanto che persino Kafka vi abitò per un biennio (1916-1917).

castello di praga vicolo d'oro
Una piccola casetta nel Vicolo d’oro

Oggi il vicolo d’oro ospita negozi di souvenir, botteghe di marionette ma anche esposizioni di armature e ricostruzioni delle case boeme di un tempo.

Torre Daliborka

Piccola seppure affascinante torre che un tempo veniva usata come prigione. Prima riservata ai nobili e successivamente aperta ai membri di tutte le classi sociali. Si possono ancora vedere gabbie e strane macchine di tortura.

Palazzo Rosenberg

Questo sontuoso edificio è stato eretto a metà del XVI secolo e rappresenta uno delle maggiori espressioni rinascimentali della città. Dopo essere stato la residenza della famiglia Rosenberg il palazzo fu ristrutturato e adibito, fino al 1918, a centro rieducativo per le figlie delle famiglie nobili cadute in disgrazia.

palazzo rosenberg

Quando visitare il castello di Praga

Il castello di Praga è aperto tutto l’anno dalle 10:00 alle 17:00 da novembre a marzo e fino alle 18:00 nei restanti mesi.

L’accesso al castello, anche alla parte non a pagamento, è sottoposto ad un controllo al metal detector simile a quelli degli aeroporti. Fate molta attenzione a cosa portate con voi e calcolate bene i tempi perché solitamente si viene sempre a creare una discreta fila.

Se, come noi, optaste per l’itinerario A vi consigliamo di calcolare un 4-5 ore di visita complessiva.

Come arrivare

A meno che non vogliate fare una bella passeggiata in salita, che comunque vi regalerà scorci incredibili, il metodo più semplice per raggiungere il castello è tramite il tram 22 scendendo alla fermata Pražský Hrad. L’ingresso è a meno di 5 minuti a piedi.

Se invece cercate un alloggio vicino non possiamo non consigliarvi il Timmy Apartment dove abbiamo soggiornato durante il nostro viaggio a Praga e che si trova a due passi dall’attrazione più famosa della città.

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.