Cosa vedere a Loreto: la città dei pellegrini

Spesso, durante un viaggio nelle Marche, chi ha appena visitato Recanati non può fare a meno di fare una sosta anche a Loreto. Queste due città infatti sorgono a pochissimi chilometri di distanza ed entrambe custodiscono delle meraviglie che aspettano solo di essere scoperte.

Cosa vedere a Loreto: la Basilica della Santa Casa di Maria di Nazareth

Non nego che il motivo principale per cui ho voluto inserire Loreto nel mio itinerario era per ammirare la stupenda Basilica della Santa Casa di Maria di Nazareth. Dopo averne tanto sentito parlare ed aver visto un sacco di foto sui social non potevo lasciarmi sfuggire questa opportunità.

interno basilica santa casa

Loreto è sicuramente uno dei luoghi più spirituali di tutta Italia. Ogni anno sono oltre 4 i milioni di pellegrini che da ogni parte del mondo si recano qui per prostrarsi ai piedi della Madonna Nera. Il particolare colore che la contraddistingue è dovuto al legno di Cedro dal quale è stata scolpita.

La Santa Casa di Maria di Nazareth si trova all’interno della Basilica alla quale dà il nome. Immaginatevi un maestoso cubo in pietra decorato da bassorilievi cinquecenteschi in marmo disegnati dal Bramante. Secondo la religione cristiana è fra queste quattro mura che la vergine Maria nacque, crebbe e ricevette l’annunciazione da parte dell’arcangelo Gabriele della nascita di Gesù.

santa casa loreto

Leggenda vuole che la Santa Casa venne portata in volo dagli angeli dalla Palestina a Loreto e poggiata sul colle dove oggi sorge la Basilica. In realtà la Santa Casa fu portata qui dai crociati di ritorno dalla Terra Santa per volere di Carlo II d’Angiò dopo averla prima smontata e poi riassemblata. Una menzione d’onore va alla cupola sotto la quale sorge la Santa Casa con i suoi affreschi straordinari.

cupola basilica loreto

La Basilica è visitabile gratuitamente così come la Santa Casa. All’interno di quest’ultima, dov’è conservata la Madonna Nera, è assolutamente vietato scattare fotografie. Inoltre è richiesto un vestiario adeguato al luogo di culto pena l’esclusione dalla visita.

La sala del Pomarancio

Con gli occhi colmi della bellezza della cupola vale la pena soffermarsi ad ammirare anche le altre sale che compongono la Basilica. Di assoluto interesse è la Sala del Pomarancio, o del Tesoro, dove, sotto un bellissimo soffitto affrescato, si trovano esposti tutti i doni che la Basilica ha ricevuto nel corso degli anni.

sala del pomarancio o sala del tesoro

Piazza della Madonna

Se all’interno la Basilica della Santa Casa è una meraviglia vale la pena uscire e guardarsi intorno nella piazza della Madonna. Qui si affacciano gli edifici più affascinanti di tutta la città.

piazza della madonna

Oltre alla Basilica, la cui architettura ricorda una fortezza medievale con tanto di camminamenti di ronda percorribili, si trovano il Palazzo Apostolico con i suoi porticati, il monumento a Papa Sisto V, l’acquedotto degli archi e la Fontana Maggiore.

A catturare la mia attenzione però è il gran numero di pittori di strada, detti i Madonnari, che portando avanti una tradizione secolare realizzano sul pavimento, utilizzando solo gessi colorati, autentiche opere d’arte a tema religioso. Impossibile non restare ammaliati dalla maestria di questi artisti!

fontana loreto

Se ancora non ne avete abbastanza di arte potete decidere di visitare anche il Museo Antico Tesoro della Santa Casa, che si trova proprio sotto il loggiato in piazza della Madonna, e conserve opere, tele, statue e oggetti di grande valore raccolti nel Santuario nel corso degli anni.

La Scala Santa

Usanza dei pellegrini che raggiungono Loreto è quello di percorrere la Scala Santa. Un percorso in salita di 330 gradini per purificare lo spirito e rinvigorire il corpo prima di arrivare alla Basilica della Santa Casa.

basilica della santa casa

La tradizione dei fuochi della Venuta

Ogni anno, dal 1617, la notte fra il 9 ed il 10 dicembre Loreto si illumina di falò, detti fuochi della Venuta, per celebrare quella notte del 1294 quando gli angeli discesero con la Santa Casa in città.

Quella notte Loreto e dintorni si accendono di fuochi per rendere omaggio a Dio con questa festa affascinante e che richiama migliaia di visitatori e fedeli ogni anno. Sicuramente un evento a cui partecipare se siete in questa zona in quel periodo!

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.