Il Cimitero Monumentale di Milano: dove il macabro diventa arte

A volte sono i luoghi più lontani dalla ressa che raccontano la storia di una città. Affermazione che descrive perfettamente il Cimitero Monumentale di Milano.

Non si tratta certo dell’attrazione più famosa del capoluogo lombardo ma che, secondo noi, è una tappa obbligatoria per tutti gli amanti dell’arte che si trovano a visitare Milano.

ingresso cimitero monumentale di milano

Inaugurato solamente nel 1866 il Cimitero Monumentale di Milano ha avuto una gestazione lunga svariati decenni. Dopo un bando concorsuale senza grande affluenza l’appalto per la sua realizzazione venne affidato all’architetto Carlo Maciachini. L’obiettivo era quello di creare un cimitero che convogliasse in sé tutte le sepolture distribuite nei cimiteri limitrofi.

Il Cimitero Monumentale di Milano

Un cimitero per tutti.. o quasi

Inizialmente il progetto prevedeva che fosse un cimitero aperto a tutti senza differenza di razza e classe sociale. Ben prestò però il suo stile lo trasformò in un luogo elitario dove solo i più ricchi ed i personaggi illustri potevano permettersi di essere sepolti.

I milanesi, e chiunque lo abbia visitato, definisce il Cimitero Monumentale di Milano un autentico museo a cielo aperto. Noi non possiamo che essere d’accordo.

Il Cimitero Monumentale di Milano: dove il macabro diventa arte

Realizzato come un luogo da passeggio, le sue sepolture sono vere e proprie opere d’arte per le quali venivano scomodati artisti da tutto il paese. Passeggiare qui è come passeggiare in un secolo di storia dell’arte. Le tombe, infatti, riflettono lo stile artistico in voga dell’anno della sepoltura. Si passa quindi dal gotico al romanico, dal greco al bizantino. Solamente al cimitero di Highgate di Londra avevamo ammirato lo stesso tipo di tumulazioni.

tomba cimitero

Il cimitero si divide in 3 aree ben distinte: a sinistra si trovano gli acattolici, a destra gli israeliti mentre la zona centrale, la più ampia, è dedicata ai cattolici.

Prima di varcare la soglia d’ingresso si trova un salone chiamato “Famedio” che, all’inglese, sarebbe una specie di Hall of Fame.

Sotto un soffitto di un blu elettrico, in netto contrasto con il resto del complesso, si trovano le tombe di personaggi illustrissimi come Alessandro Manzoni ma anche Carlo Cattaneo e Salvatore Quasimodo. Le pareti, inoltre, sono ricoperte di targhe di personaggi non sepolti qui ma che, in un modo o nell’altro, sono un simbolo di Milano.

Il Cimitero Monumentale di Milano tomba alessandro manzoni
Tomba di Alessandro Manzoni

Ugo Foscolo, Eugenio Montale, Giorgio de Chirico sono solo alcuni dei nomi presenti. Ogni anno, il 2 novembre, al termine di una solenne cerimonia vengono inseriti altri nomi nel Famedio.

Il posto è solenne e macabro ma la meraviglia è tanta.

cimitero  autunno

Quando e come visitare il Cimitero Monumentale di Milano

Il Cimitero Monumentale di Milano è ad ingresso gratuito ed è aperto dal martedì alla domenica con orario 08:00 – 18:00.

Per arrivare basta prendere la metro Lilla e scendere alla fermata Monumentale. Impossibile sbagliare!

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.