Visitare il cimitero di Highgate di Londra

Era il 1839 quando il cimitero di Highgate, firmato dall’architetto Stephen Geary, aprì le sue porte. Londra si apprestava a diventare una delle città più popolate al mondo e doveva far fronte alle, inevitabili, numerosissime richieste di sepoltura. I cimiteri in paese erano ormai stracolmi ed erano sia un pericolo per la salute degli abitanti sia ingestibili perché, durate i giorni di pioggia, le bare affioravano addirittura in superficie.

Nel 1836 una legge in Parlamento permise la costruzione di cimiteri fuori dall’area abitata e, nel giro di poco tempo, ne vennero inaugurati ben 7 chiamati “The Magnificent Seven“. Caratteristica che accumunava tutti i Magnificent Seven era l’architettura gotica che rispecchiava l’atteggiamento vittoriano verso la morte di quell’epoca. Il cimitero di Highgate, dedicato a St James, divenne un luogo alla moda per seppellire i propri morti, sebbene per nulla economico, ed infatti molte famiglie aristocratiche optavano per questo cimitero erigendo tombe e mausolei davvero suggestivi.

 

 

cimitero di Highgate di Londra

Qui riposano alcuni grandi nomi come Karl Marx, George Micheal ma anche Douglas Adams, eclettico autore della Guida galattica per autostoppisti. Durante la seconda guerra mondiale il cimitero subì ingenti danni e divenne un luogo di rigufio per tossici e vagabondi. Così fu fino alla metà degli anni 70 quando nacque l’associazione “Friends of Highgate” che riuscì a ripulire il cimitero impegnandosi anche in visite guidate che continuano ancora oggi.

cimitero di Highgate di Londra

Visitare il cimitero di Highgate di Londra: informazioni utili

Come prenotare

La prima cosa che dovete sapere per visitare il cimitero di Highgate a Londra è che si divide in un due parti: la parte est e la parte ovest.

La parte Est è tuttora in funzione ed è quella che ospita, fra le altre, la tomba di Karl Marx. Questa parte del cimitero è visitabile liberamente ed il biglietto ha un costo di 4£.

cimitero di Highgate di Londra

La zona Ovest del cimitero è quella più antica e sicuramente la più suggestiva. Questa parte è visitabile esclusivamente insieme ad una guida ufficiale dell’associazione “Friends of Highgate”. Il costo è di 12£, con questo biglietto potrete visitare anche la parte Est entro un mese, ed è necessario prenotare in anticipo la visita collegandosi al sito ufficiale se avete intenzione di visitare il cimitero dal lunedì al venerdì mentre non è necessaria la prenotazione il sabato e la domenica.

cimitero di Highgate di Londra

Le visite iniziano alle 11:00 e alle 13:45 infrasettimana ed ogni mezzora il weekend, hanno durata di circa 70 minuti ed è consigliato un abbigliamento comodo e scarpe adatto perché il percorso potrebbe essere fangoso e scivoloso.

Come arrivare

Il cimitero di Highgate si trova a Nord di Londra nel quartiere omonimo. Si raggiunge tranquillamente con la metro linea Northern Line scendendo alla fermata Archway. Da qui potrete proseguire a piedi lungo una salita per una decina di minuti tagliando poi per il parco sulla sinistra oppure prendere i bus 210,143 o 271 e scendere allo stop Waterlow Park dopo 2 fermate.

cimitero di Highgate di Londra

La leggenda del vampiro di Highgate

Come prevedibile il cimitero di Highgate divenne un luogo molto frequentato dagli appassionati di occultismo che, nei primi anni ’60, si intrufolavano fra le sue tombe nelle ore notturne.

In particolare furono David Farrant e Sean Manchester che, dopo aver visto lo stato in cui versava il cimitero, iniziarono a far circolare voci riguardanti una presenza sovrannaturale che profanava le bare piuttosto che fenomeni di vandalismo. La notizia creò un certo stupore e paura fra la gente ed avvistamenti di figure misteriose divennero all’ordine del giorno.

Fu lo stesso Farrant a voler far luce sulla questione decidendo, nel 1969, di passare una notte nel cimitero per avvistare il suddetto fantasma. Tuttavia, proprio mentre l’esperto di occultismo si stava avvicinandosi ai cancelli, vide vagare una figura altissima vestita di bianco con due occhi non umani. Sopraffatto dalla paura Farrant fuggì a gambe levate. Il giorno dopo scrisse una lettera all’Hampstead & Highgate Express cercando altre testimonianze e si diffuse la credenza che il cimitero fosse abitato da un Vampiro, portato a Londra dai suoi seguaci nel 1700 e risvegliatosi adesso.

L’isteria popolare e la rivalità fra Farrant e Manchester, i due occultisti, portò ad una ingente caccia al vampiro nel 1970 che però portò ad un nulla di fatto.

Nessuno sa se il Vampiro continua a vagare per le tombe ancora oggi. Quello che è certo è che se decidete di visitare Londra ed inserire nel vostro itinerario una tappa insolita ed affascinante il cimitero di Highgate vi piacerà da impazzire. O da morire!

Scritto da: 

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.