Sant’Angelo: paese delle fiabe

Benvenuti a Sant’Angelo: il paese delle fiabe. Un borgo quasi abbandonato dove la magia delle favole diventa realtà a pochissimi chilometri da Viterbo.

Trovare la forza di reagire quando tutto va male. Spesso la parola resilienza viene usata a sproposito, soprattutto negli ultimi tempi, ma è il termine perfetto per descrivere Sant’Angelo: il paese delle fiabe.

ingresso sant'angelo di roccalvecce

Facciamo un passo indietro: com’è nato Sant’Angelo, il paese delle fiabe?

Sant’Angelo di Roccalvecce è un piccolo paese immerso nel verde della Tuscia a circa 20 chilometri da Viterbo e da Civita di Bagnoregio in una zona detta Teverina. Strade asfaltate ma sconnesse lo collegano al resto del mondo ma questo non basta a trattenere i giovani che, dimenticati da tutti, scappano alla ricerca di lavoro e fortuna lontano da qui. A tutto questo aggiungete un incendio che lasciò senza abitazione oltre 150 abitanti.

La storia di Sant’Angelo sembrava destinata a terminare molto presto. Poi, l’illuminazione.

Il 27 novembre 2017 ebbe inizio il progetto Sant’Angelo: il paese delle fiabe.

Sant'Angelo: paese delle fiabe
La bella addormentata nel bosco

Su iniziativa dell’artista Tina Iodice e del presidente dell’ACAS ( Associazione Cultura Arte e Spettacolo) Alessandro Chiovelli sui muri delle abitazioni del paese iniziarono a fioccare dipinti ispirati alle fiabe più famose.

Opere straordinarie, curate nel minimo dettaglio, trasformarono Sant’Angelo in un autentico libro a cielo aperto. Il primo murales a vedere la luce fu quello di Alice nel paese delle meraviglie nella piazza principale. Dopo di ché altri 22 dipinti fra cui La bella addormentata nel bosco, Hansel e Gretel, Peter Pan, Il libro della giungla andarono ad adornare le vie della città insieme ad altre installazioni, mosaici, bassorilievi per un totale di oltre 50 opere a tema fiabesco.

Sant'Angelo: paese delle fiabe  alice nel paese delle meraviglie
Alice nel paese delle meraviglie

A Sant’Angelo la magia si respira passo dopo passo ma non si deve credere che il percorso intrapreso sia stato facile. Di progetti attivi ce ne sono moltissimi e, col tempo, il numero delle opere non può andare a salire, basta seguire la loro pagina Facebook per osservare in diretta i nuovi lavori. I finanziamenti, però, non arrivano. Destinati forse ad andare ad ingrassare tasche già belle gonfie. L’unica soluzione è l’autofinanziamento attraverso cene ed eventi mirati. Un’iniziativa davvero sorprendente ed affascinante.

Sant'Angelo: paese delle fiabe  spada nella roccia
La spada nella roccia

Se c’è qualcosa che le fiabe ci hanno insegnato è che se si vuole qualcosa con l’ingegno e la buona volontà tutto è possibile. Inoltre le opere sono tutte ad impatto zero: nulla è stato ricostruito ma solo ristrutturato o abbellito.

Come detto le opere sono curate nei minimi dettagli. Dei veri e propri capolavori realizzate unicamente da artisti di sesso femminile. Alla faccia del sesso debole!

Hansel e gretel Sant'Angelo
Hansel e Gretel

“Le favole dove stanno?
Ce n’è una in ogni cosa:
nel legno del tavolino,
nel bicchiere, nella rosa.”

G.Rodari

Peter pan murales
Peter Pan

Quello che sembrava essere un progetto utopistico ha iniziato invece a dare frutti quasi inaspettati. Sono sempre più i turisti che aggiungono Sant’Angelo, il paese delle fiabe, al loro itinerario nella Tuscia.
Un risultato stupefacente se si pensa che per arrivare in questo paese occorre percorrere strade malmesse, chiara dimostrazione che l’amministrazione pubblica forse non ha così a cuore il futuro di questo borgo.

ambra sant'angelo viterbo

Fare una lista di murales è superfluo, la cosa migliore da fare e venire fin qua e ammirare con i propri occhi. Sia per ripagare in qualche modo la fatica di chi ha lavorato a questo progetto con un grandissimo cuore sia per tornare bambini per un paio d’ore.

Il giro del mondo in 80 giorni murales

Non c’è nulla di cui vergognarsi. Dentro di noi cova sempre un animo gentile ed innocente e non c’è posto migliore di Sant’Angelo per riscoprire lati di noi stessi che forse nemmeno ci ricordiamo di avere.

Sant'Angelo: paese delle fiabe  il libro della giungla
Il libro della giungla

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.