Usare la patente di guida per imbarcarsi su un aereo. E’ possibile?

Potrà sembrare banale ma capita spesso che ci venga chiesto se è possibile usare la patente di guida per imbarcarsi su un aereo. Molti di voi staranno già sogghignando ma ci teniamo a precisare che la domanda in se per se non è così inguenua. Ci sono alcuni casi, infatti, in cui è effettivamente possibile usare la patente di guida per imbarcarsi su un aereo.

Ciò nonostante il nostro consiglio è sempre quello di utilizzare una carta d’identità valida per l’espatrio oppure, ancora meglio, il passaporto.

Il documento d’identità valido per imbarcarsi su un aereo cambia in base alla vostra destinazione. Pertanto se viaggiate oltre i confini nazionali la patente di guida non vi verrà riconosciuta e dovrete necessariamente esibire la carta d’identità od il passaporto.

Tuttavia se il vostro volo è nazionale la patente di guida è un documento di riconoscimento valido in tutto e per tutto. Come indicato nell’articolo 35, comma 2, del Decreto del Presidente della Repubblica nr. 445 del 28-12-2000 oltre alla patente di guida potrete utilizzare anche i seguenti documenti: la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi ed altre tessere di riconoscimento purché siano munite di fotografia e di timbro rilasciate da parte di un Amministrazione dello Stato.

Al contrario se un cittadino dell’Unione Europa volesse viaggare in Italia con utilizzando la patente del suo paese dovrà comunque corredare il tutto sempre con il passaporto o la carta d’identità.

In poche parole potrete usare la patente per imbarcarvi su un aereo solo ed esclusivamente per viaggiare entro i confini nazionali.

Usare la patente di guida per imbarcarsi su un aereo. E' possibile?Crediti foto: Pixabay Free Images

Scritto da: