La leggenda dell’Hejnal e il trombettista di Cracovia

Se siete stati a Cracovia non potete non aver passato qualche ora nella stupenda Rynek Glowny. Sicuramente vi sarà capitato, allo scoccare di ogni ora, di udire alzarsi dalla torre più alta della Chiesa di Santa Maria un’ammaliante melodia salvo poi interrompersi a metà, proprio sul più bello.

Crediti Foto: Pixabay Free Images

Questa composizione prende il nome di Hejnal ed era usata in passato come segnale per l’apertura e la chiusura delle porte della città oltre che per segnalare un pericolo o un incendio.

La leggenda narra che, nel 1240, il trombettista ufficiale della città la intonò per avvertire la popolazione di un attacco da parte dei Mongoli. Sfortunatamente fu colpito da una freccia che gli tolse la vita impedendogli di portare a termine la melodia.
Che sia vero o meno non lo sappiamo ma gli abitanti di Cracovia riconoscono orgogliosamente questa versione e noi non abbiamo motivo di dubitarne.

L’onore e l’onere di portare avanti questa tradizione spetta a sette trombettisti professionisti che svolgono il loro lavoro per 24 ore filate salvo poi averne 48 per riposarsi.
Allo scoccare gli ogni ora il trombettista intona 4 volte la melodia, 96 volte il giorno, ognuna per ogni punto cardinale.
L’Hejnal di mezzogiorno viene addirittura trasmesso via radio.

Non si può dire che i polacchi non siano legati alle loro tradizioni…

Leggi anche: “10 motivi per fare di Cracovia la vostra prossima meta”

Crediti Foto: http://krakow.pl
Crediti Foto: Pixabay Free Images

Scritto da: 

This error message is only visible to WordPress admins

Error: There is no connected account for the user 265873725 Feed will not update.