Come ottenere un rimborso o un risarcimento da una compagnia aerea

In questi giorni si fa un gran parlare di Ryanair e della sua decisione di cancellare circa 50 voli al giorno al fine di ridurre il monte ferie dei suoi dipendenti e di ristabilire la puntualità dei voli.

Ma cosa fare quando ciò avviene a noi?

Ci auguriamo, ovviamente, che nessuno di voi abbia mai avuto la sfortuna di trovarsi in queste circostanze ma forse non tutti sanno che in caso di ritardi superiori alle 3 ore, annullamento volo o che a causa di overbooking vi sia stato negato l’imbarco è possibile ottenere un rimborso in denaro da un minimo di 250 fino ad un massimo di 600 euro!

Adesso vi spiegheremo cosa fare per

ottenere un rimborso o un risarcimento da una compagnia aerea:

Se, fino ad adesso, una disputa con una compagnia aerea prevedeva un gran numero di passaggi burocratici fra cui invio di mail, documentazione, chiamate (spesso a pagamento) ed attesa di un riscontro da parte della stessa – attenzione, non esiste una legge che preveda un tempo minimo di risposta – oggi grazie ad AirHelp tutto questo è ormai alle spalle.

Questo interessante strumento, online dal 2013, offre in maniera gratuita un’analisi della vostra situazione e, qualora vi siano i presupposti, una negoziazione con la compagnia aerea colpevole di ritardo, annullamento od overbooking. Solo in caso di vittoria, quando voi avrete ottenuto il vostro rimborso, AirHelp tratterà il 25% come spese di servizio.

Come funziona AirHelp?

Utilizzare AirHelp è semplicissimo. Basterà collegarsi a questa pagina, inserire l’aeroporto di partenza e di arrivo del vostro volo e tutte le informazioni richieste relative al vostro volo. In meno di 3 minuti saprete se avete diritto o meno ad un rimborso. A questo punto non vi resta che aspettare che AirHelp faccia il suo lavoro. Come spiegano loro sul sito ufficiale, in media i clienti riescono ad ottenere un rimborso o un risarcimento da una compagnia aerea in circa 6 settimane.

Ma non finisce qui!

Il bello è che, secondo la Normativa Europea, il risarcimento è retroattivo e quindi voi potrete richiederlo per voli annullati, in ritardo od in overbooking fino a 5 anni indietro!

Certo, niente potrà restituirvi la vacanza rovinata, ma con qualche soldo in saccoccia il sapore è sicuramente meno amaro!

Crediti foto: Pixabay Free Images

Scritto da:

This error message is only visible to WordPress admins
Error: Cannot add access token directly to the shortcode.