Budapest Low Cost: come visitare la capitale ungherese a meno di 300€

Budapest Low Cost: come visitare la capitale ungherese con meno di 300€

Miei cari Vagabondi,
come promesso “in partenza per Budapest” vi racconterò le parti salienti del mio mordi e fuggi a Budapest.
Sono riuscita a visitare la città in 3 giorni con meno di 300€
IMPORTANTISSIMOFONDAMENTALE. 
In Ungheria ci sono i fiorini! 
Nel Gennaio del 2018 – 300 HUF equivalgono circa ad 1 Euro. 
In alta stagione 280 HUF in bassa 310 HUF = 1€
Mastercard non è accettata in tutti i posti e non prelevate agli ATM che hanno scritto su di essi “HUF-EUR” poiché sono un po’ truffaldini… per prelievi andate agli sportelli Bancomat delle Banche.
Come ho strutturato il mio viaggio?

IL VOLO

Ho scelto Budapest sia perché era una meta da spuntare sia perché ho trovato un ottimo volo: partenza da Pisa alle 14 e ritorno da Ferenc-Liszt alle 18.30 con Ryanair. Per fortuna non erano orari impossibili. 
La spesa per il viaggio è stata di 50€ andata e ritorno, il volo dura circa 1h e 40 minuti.

TRASPORTO DA E PER AEROPORTO FERENC-LISZT TERMINAL 2

Esattamente, se sceglierete Ryanair come compagnia aerea il Terminal dove atterrerete sarà il numero 2. Come trasporto per arrivare in Hotel ho scelto il Taxi. Una vettura per 4 persone costa circa 7800 HUF a viaggio in totale (ca. 27 euro). Certo, la soluzione non era economica quanto l’autobus, però mi ha fatto risparmiare molto tempo, fondamentale, se si vogliono sfruttare al meglio 3 giorni. 
In alternativa potete usare l’autobus 200E (si riconosce dalla figura dell’aeroplano sulla fermata) che in circa 45 minuti vi porta alla stazione della Metro Blu o Metro 3 di Kőbánya-Kispest. Da lì prenderete poi la Metro per l’alloggio che avete scelto.
 

LA METRO, IL TRAM ED IL TRENO

Sono questi i mezzi di trasporto più comuni a Budapest. Personalmente ho provato solo la Metro ma, parlando con i residenti della città, sia Tram che treni funzionano meravigliosamente. 

 Il biglietto per il singolo viaggio in Metro costa 350 HUF (ca. 1,10€) mentre il carnet da 10 biglietti 3000 HUF (ca. 10 €).  Il biglietto giornaliero costa 1950 HUF.
 
La Metro di Budapest è composta da 4 Linee:
 
Metro 1 o gialla; è la più anziana e la più romantica. Vi consiglio di percorrerla tutta. Le porte del treni si aprono col fischio, le fermate sono in stile tradizionale, legno scuro e mattonelline bianche.
Metro 2 o rossa, unisce Obuda con Pest cioè la parte antica con il centro città ed è l’unica linea che consente di prendere la M4.
Metro 3 o blu, percorre la città da un capo all’altro ed è la più lunga. Con questa linea potete arrivare alla stazione ferroviaria.
Metro 4 o verde, la nuova fiammante. Secondo i residenti “potevano non farla”. Collega Pest con Obuda. 
 
I trasporti li ho utilizzati l’ultimo giorno ed ho speso 1400 HUF (ca. 5 euro)
 
HOTEL
Ho soggiornato presso l’Eurostar Budapest Hotel sulla Kossuth, strada principale nel quartiere centrale. Una camera matrimoniale uso singolo con un materasso alto millemila metri e la colazione, 40 euro a notte. Il conto totale perciò è stato di 82€ compresa la tassa di soggiorno.
A quanto siamo per ora?
Sono terribile nei conti, però VOLO + HOTEL + TRASPORTI dovrebbero essere più o meno 200€
Veniamo alla parte più succulenta, il CIBO.
 
Con un rapido conto, per 5 pasti il costo si è aggirato intorno ai 50€.

ATTRAZIONI E MONUMENTI (spesa totale 10€)

I biglietti di entrata hanno un costo che varia dai 5 ai 10€ a location senza la Budapest Card, in base a cosa decidete di andare a vedere.
Ho programmato un itinerario ben definito per amministrare il tempo al meglio.
GIORNO 1
Passeggiata nel tardo pomeriggio sulla riva di Pest del Danubio. Rimarrete a bocca aperta, è una delle emozioni più belle che abbia mai provato. 
LUngo il Danubio
 Da qui ho scelto di fare un giro verso le “Scarpe sul Danubio” per arrivare fino al Parlamento, circumnavigarlo zu Fuss (a piedi) e giungere alla “Basilica di Santo Stefano”. Ci ho impiegato più o meno un’ora e mezza. 
Parlamento Budapest
Con una ragazza che ho conosciuto in aereo siamo andate a mangiare al Gazstro Bar ed a bere una birretta nei “Pub in rovine“.
GIORNO 2
Se siete dei pazzi e volete camminare 9 ore senza nessun mezzo di trasporto allora potreste fare questo giro.
MERCATO CENTRALE
Qui potrete trovare il vostro pranzo al sacco ed un vastissimo assortimento di Souvenir. 
 Attraversate poi Fovam Tér, SZABADSAG HID (o Liberty Bridge) 

 per arrivare ai Bagni Gellèrt e salire sulla collina di Obuda, dove sorge la Fortezza della Cittadella. Una volta arrivati in cima, con un dislivello altimetrico di 250 m, troverete il Monumento della Liberazione ed un panorama talmente pieno di dettagli che i vostri occhi non sapranno dove guardare.
Vi consiglio se non volete affrontare la parte più ripida di salire alla Cittadella dalla parte del Ponte Elisabetta. Sicuramente ci metterete un po’ di più però le vostre gambe ne saranno grate. La salita dei Bagni Gellèrt è comunque meno faticosa che farsi tutta la scalinata per arrivare alla Basilica del Sacre Coeur a Parigi. Giusto per darvi un metro di paragone..
Da qui vi consiglio di andare verso il BUDA CASTLE e proseguire fino alla CHIESA DI SAN MATTIA
La visita della stessa costa 5€. 
Chiesa di San Mattia Budapest Chiesa di San Mattia Budapest Chiesa di San Mattia Budapest
 Anche la visita al BASTIONE DEI PESCATORI si aggira intorno ai 5€.
Ultima meta dei miei 30 km di passeggiatina è stata ISOLA MARGHERITA
Dove sorgono le rovine medievali di un Convento domenicano
Rovine Conevnto Medievale Francescano Isola Margherita Budapest Rovine Conevnto Medievale Francescano Isola Margherita Budapeste la Chiesa di Saint Michel.
GIORNO 3
Pioggia. Metro forzata. 
E invece no, decido di sfidare la pioggia per andare a vedere la GRANDE SINAGOGA poi pausa pranzo.
sinagoga grande Budapest
 Dopo mi reco ad Astoria e con i trasporti vado fino al PARCO MUNICIPALE
Parco Municipale Budapest
 Un luogo incantevole dove sorge un lago che in inverno diventa una grande pista di pattinaggio. Alle sue spalle c’è Piazza degli Eroi con i suoi monumenti iconici ed il Museo delle Belle Arti.
Attraversando il ponte si arriva al Castello Vajdahunyad.
Parco Municipale Budapest
 Corro a vedere le Scarpe sul Danubio di giorno per riuscire a scattare delle belle foto e resto ad ammirare il tempo che si ferma nella frenesia della città.
Scarpe sul danubio Parlamento Budapest
 Le ultime due tappe sono state la stazione ferroviaria, progettata da Gustave Eiffel, ed il Teatro dell’Opera.
Il Bill Totale è stato di 260€  per 3 giorni senza farsi mancare niente 😉
Eh sì, Budapest è una delle città più belle che possiate incontrare lungo il vostro Travel Walking!
Spero di essere stata utile ed esaustiva e…
seguitemi su Instagram per condividere con me il prossimo giro:
This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.